Scrivere questa lettera e salutarvi di nuovo ci riempie di gioia. Ci congratuliamo con coloro che leggono questa lettera per la creatività, l’audacia e la passione con cui vivono questo processo che è il Sinodo Scolopico dei Giovani, e dopo aver vissuto un momento di grazia con gli incontri dell’Assemblea Scolopica e del Movimento Calasanzio a Oaxaca. Ecco perché scriviamo a:

✔ Tutti i giovani che hanno partecipato direttamente al Sinodo Scolopico dei Giovani e tutti i giovani delle nostre presenze scolopiche.

✔ La Congregazione Generale e il Consiglio Generale della Fraternità

✔ Superiori di tutte le Demarcazioni dell’Ordine

✔ Consigli demarcazionali della Fraternità

✔ Tutti i scolopi, i religiosi e i laici.

✔ Responsabili demarcazionali del Sinodo Scolopico della gioventù

✔ Responsabili demarcazionali del Movimento Calasanzio

✔ Responsabili demarcazionali della pastorale con i giovani.

Le Proposte al Capitolo Generale e alle Scuole Pie nel loro insieme sono all’altezza di ciò che è stato vissuto a fianco di tanti giovani provenienti da tutto il mondo: proposte audaci, evangeliche e scolopiche. Poiché il Sinodo Scolopico dei Giovani non è un evento ma un processo, ora è il momento di “Camminare insieme nel Sinodo” per portare alla nostra vita quotidiana ciò che abbiamo scoperto.

I Giovani Delegati ci hanno detto nella loro Lettera a tutti i Giovani e le Scuole Pie nel loro insieme:

Durante questo periodo così proficuo abbiamo vissuto il Sinodo. Abbiamo incontrato una Chiesa che ascolta davvero i giovani, che vogliono ascoltare le loro speranze e preoccupazioni. Una Chiesa che riconosce che lo Spirito Santo sta parlando attraverso di loro. È questo Spirito che invita il giovane a partecipare attivamente a questa missione. In linea con questo stile sinodale vorremmo camminare insieme, prendere vita in fondo; sia i giovani che l’Ordine, per compiere l’opera che Cristo ci dà di compiere, per vivere la fede e il carisma scolopico.

Quella sinodalità sperimentata durante tutto il processo, vogliamo trasformarla in cultura e modo di procedere nell’Ordine per continuare a costruire Scuole Pie e continuare a sognare insieme la nostra vita e missione. Per fare ciò, offriamo questa Roadmap e alcuni criteri.

1.- Fase di riconoscimento (da ottobre 2019 a giugno 2020): i invitiamo a leggere e lavorare sulle Proposte al Capitolo Generale e all’Ordine nel suo insieme. Gli obiettivi di questa fase sono:

  • Pubblicizza questo documento e aumentane la lettura.
  • Lavorare e riflettere il Documento, coinvolgendo il maggior numero di persone, in particolare: Religiosi, Giovani, Fraternità, Movimento Calasanzio e
  • Discernere quali proposte ci sfidano dalla nostra realtà e metterle in pratica.

E al di sotto di questi obiettivi c’è una forte idea: che la sinodalità raggiunga la nostra vita quotidiana, la nostra vita quotidiana e l’anima dei nostri piani e della vita normale. Vogliamo una vera cultura della sinodalitànella vita e nella visione, con e per i giovani.

Vi forniamo alcune domande “potenti” che potrebbero aiutare il discernimento:

  1. Cosa stiamo facendo ora e possiamo prenderci cura come una grande ricchezza?
  2. Quali proposte sono una novità e ci aiuterebbero a rivitalizzare la vita e la missione?
  3. Quali richieste coincidono con quelle dei giovani nel nostro ambiente e ci sentiamo chiamati a rispondere?
  4. Quali proposte abbiamo la priorità nella realtà in cui ci troviamo?
  5. Quali azioni dobbiamo intraprendere per realizzare queste proposte?

Dal momento in cui una delimitazione o presenza ritiene di “poter rispondere” alle proposte che ritiene appropriate, ti invitiamo ad essere audace e darle vita.

2) Fase della Interpretazione e di scelta (da giugno 2020 a dicembre 2020):

In questa fase, invitiamo ogni Demarcazione, ogni presenza e comunità / gruppo, a prendere decisioni e svolgere azioni nelle aree in cui è competente.

Dalla Commissione del Sinodo dei Giovani Scolopico vi incoraggiamo a comunicare i passi che vengono presi. Consigliamo che il Capo della Demarcazione per il Sinodo, con la sua squadra, sia consapevole dei progressi compiuti e sia colui che riferisce questi progressi alla Commissione.

Abbiamo in programma di tenere riunioni virtuali per Circoscrizione, o per aree dei collegi elettorali, per condividere esperienze e buone pratiche. Stiamo anche valutando la possibilità di incontri faccia a faccia tra le Demarcazioni vicine. Più tardi effettueremo le chiamate per questi incontri.

3) Fase di valutazione e approvazione (da dicembre 2020 fino alla fine di luglio 2021) nel 48 ° Capitolo Generale di Tepoztlán (Messico).

 In questa fase, la Commissione del Sinodo dei giovani scolopi e un gruppo di giovani delegati rappresentativi del processo, prepareranno un rapporto dopo aver consultato la Demarcazione, raccogliendo esperienze significative su come le proposte vengono attuate e concretizzate nella vita reale del nostro Ordine . Il Capitolo Generale presenterà questo Rapporto, così come il Documento delle Proposte, fornendo un’analisi, una definizione delle priorità e suggerimenti.

Concludiamo questo comunicato incoraggiando tutti, giovani e adulti a partecipare. Siamo tutti necessari in questo momento di accoglienza e ricezione. È tempo di portare alle nostre scoperte quotidiane di questo Kairos (tempo di grazia, tempo della presenza di Dio) che è stato il Sinodo dei giovani. E che illusione sapere che li realizzeremo con un “noi- scolopio” ancora più grande. E che gioia, soprattutto, sapere che questo cammino sinodale con i giovani ci sta avvicinando un po ‘di più all’ascolto dello Spirito Santo e del Calasanzio.

Commissione Generale per il Sinodo Scolopico dei Giovani.

 

Download PDF (ITA)